La pubblicità conviene ancora di più a piccole e medie imprese e alle startup grazie al bonus pubblicità che prevede un bonus fiscale del 90%

Di   2 novembre 2017

La pubblicità conviene ancora di più ora con il bonus pubblicità che lo Stato elargisce sotto forma di credito di imposta, a chi mette in campo azioni per far conoscere la propria attività attraverso pubblicità sui mezzi di informazione. Il Collegato Fiscale alla legge di Bilancio 2018 estende anche ai media online come i giornali nativi digitali gli incentivi fiscali agli investimenti pubblicitari attraverso un credito di imposta che può essere fruito mediante compensazione.

Nel concreto l’art. 4 del Dl 148/2017 introduce la possibilità per imprese e lavoratori autonomi di fruire per gli investimenti pubblicitari sostenuti nella seconda metà del 2017, del credito di imposta  che viene riconosciuto soltanto sugli investimenti incrementali effettuati anche online riferiti al periodo fra il 24 giugno 2017 e il 31 dicembre 2017.

Occorre che gli investimenti in campagne siano superiori di almeno l’1% rispetto a quanto investito nel corso del 2016 sui medesimi mezzi di informazione. Il credito di imposta è pari al 75% del valore degli investimenti incrementali, ma per le micro, piccole e medie imprese e start up innovative, sale al 90%.

Il credito di imposta ottenuto potrà essere fruito esclusivamente attraverso l’istituto della compensazione, per l’accesso al quale si rende necessario proporre istanza diretta al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri. Il credito d’imposta può essere utilizzato soltanto in compensazione, mediante il mod. F24, previa istanza al Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Vediamo un esempio concreto: la Pautasso srl ha effettuato nell’anno 2017 spese pubblicitarie per un importo pari a € 1.000. Per poter usufruire del “bonus pubblicità” nell’anno 2018 deve sostenere almeno un importo pari a €1.010 (almeno + 1% dell’anno precedente). Nel caso la Pautasso realizzi un un investimento pubblicitario di € 2.000 si ha diritto a un credito di € 750.

Contattaci per realizzare la campagna di comunicazione efficace che permetta di avere accesso al Bonus Pubblicità il prossimo 2018. Noi vi assisteremo per scegliere la miglior campagna di comunicazione nelle zone geografiche o di target di contenuto che vi interessa raggiungere. Vi assisteremo poi nell’iter procedurale della pratica amministrativa presso l’autorità seguendo con voi tutte le pratiche per il bonus pubblicità.

Il tuo nome e cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio